facebook facebook twitter twitter google plus google plus
Febbraio 2014
Mercoledì, 12 febbraio 2014

Canon EOS 1200D, la nuova Reflex entry level della casa nipponica, presentata ufficialmente dopo i rumors trapelati negli ultimi tempi. 
In questa fascia la casa Giapponese propone una macchina dedicata agli appassionati che per la prima volta vogliono affacciarsi al mondo delle reflex, offrendo una soluzione di sicuro impatto positivo dal lato economico e ancor più sicuramente accolta dal lato qualitativo.

La nuova macchina di casa Canon infatti guadagna un pò di migliorie ereditate dai modelli più in alto a listino, come il sensore ora CMOS APS-C da 18 megapixel a fronte dei 12 della precedente EOS 1100D, questo può garantire sicuramente una maggiore flessibilità in quanto a dimensioni di stampa oltre che a quantità di dettaglio registrabile. Il processore di immagine è il già noto DIGIC 4, veloce e potente garantisce immagini dai colori vivaci e dall'ottima gamma anche a basse sensibilità ISO, dove lavora a valori compresi tra 100 e 6400, espandibili fini a 12800 ISO, un valore magari poco "utilizzabile" ma sicuramente un'ancora di salvezza in momenti altrimenti impossibili da catturare.


L'autofocus come per il precedente modello è a 9 punti di cui quello centrale a croce, sempre affidabile, chiaramente meglio se utilizzando appunto quello centrale, mentre la raffica arriva a 3 frame al secondo, non è un valore record ma per le scene più dinamiche sufficiente a catturare i momenti più importanti.

Alcune novità sono riportate in campo creativo, infatti ora sono disponibili attraverso il menu alcuni filtri creativi da poter applicare prima o dopo i propri scatti, così da aggiungere con un click la propria impronta.

Per chi non ha voglia di gestire manualmente le impostazioni della fotocamera potrà sfruttare la nuova funzionalità "Scene Intelligent Auto" o "A+" che analizza la scena inquadrata e automaticamente seleziona la modalità di scatto più pertinente, certamente noi siamo per le "vecchie maniere" ma perchè no, qualche volta si può anche pensare più al momento e meno ai numeri.


Novità anche per chi cerca in una reflex anche un ottimo strumento di ripresa video, qui abbiamo infatti la possibilità di registrare straordinari filmati in FULL-HD a differenza dei filmati HD del precedente modello, disponibile un'ampia gamma di comandi semplici da utilizzare, come la posibilità di gestire esposizione, messa a fuoco, frame rate e anche audio con i livelli sonori. Interessante novità sempre sul comparto video è la nuova modalità Video Snapshot che consente di registrare dei brevi videoclip che automaticamente vengono assemblati tra loro in un unico video, funzione credo molto apprezzata sopratutto in un'era "social" dove chiunque senza nessuna nozione di montaggio video anche più elementare può condividere subito dopo aver filmato il proprio clip.


Visto che questa vuole essere una fotocamera per i meno esperti, Canon ha reso disponibili due interessanti novità, la prima è la funzione Guida, pensata come un tutorial in-camera attraverso il quale scoprire funzionalità e acquisire nuove tecniche, e l'altra novità è una APP scaricabile per Android e iOS, Guida Canon EOS, che permette di conoscere ogni funzione di ogni singolo tasto della propria EOS 1200D, scoprire nuove tecniche e trucchi per utilizzarla al meglio. Quest'app offre addirittura tutorial ed esercizi per apprendere le fondamenta della fotografia, oltre a una guida ricca di consigli per migliorare e risolvere inconvenienti comuni come per immagini sfuocate o male esposte.

Ultima caratteristica sicuramente interessante è il prezzo, la nuova EOS 1200D sarà in vendita da fine marzo 2014 a un prezzo indicativo di 400 euro iva inclusa per il solo corpo macchina, e di 540 euro iva inclusa in KIT con il classico EF-S 18-55 mm IS.

Una macchina sicuramente dall'ottimo rapporto qualità prezzo, che a nostro parere può essere un ottimo strumento non solo per i neofiti, magari per chi vuole approfondire e cercare qualcosa di più, sostituendo in futuro l'ottica con una lente di maggior prestigio tra le tantissime proposte dalla casa Canon o da aziende concorrenti purchè con lo standard EF e EF-S, può non avere nulla da invidiare ai modelli più "prestigiosi" con i quali per altro condivide molte delle caratteristiche.

Per maggiori dettagli potete visitare il sito ufficiale Canon
Mercoledì, 12 febbraio 2014
Si sa, acquistare una fotocamera o un obiettivo on-line permette spessissimo un corposo risparmio. Sempre più spesso, però, ascoltiamo di persone truffate dopo un incauto acquisto sul web. Considerato anche che l'attrezzatura fotografica è generalmente assai costosa, oltre la rabbia, si aggiunge il danno economico. Il consiglio principale è ovviamente quello di essere cauti e di cercare di seguire questi piccoli accorgimenti.

Nel caso acquistiate attrezzatura nuova, accertatevi che il sito sia affidabile. Se non conoscete nessuno che abbia già acquistato lì con soddisfazione, cercate on-line commenti e recensioni sullo store. Se trovate commenti negativi, lasciate stare. Comprate il nuovo da venditori professionali, cioè da siti che siano aziende o che abbiano un negozio fisico. Mai il nuovo da un privato. 

Nel caso acquistiate attrezzatura usata da quest'ultima categoria, siate pignoli. Richiedete innanzitutto di parlaci al telefono, facendovi lasciare un recapito telefonico. Richiedete quante più foto dell'attrezzatura, una foto del codice prodotto e pure una copia della fattura o scontrino di acquisto. 

Diffidate sempre:
  • di prezzi straordinariamente convenienti
  • di chi non ha un recapito telefonico
  • di chi vi chiede di fare un bonifico su un conto estero
  • di chi è evasivo nel rispondere a vostre specifiche domande
  • di chi dimostra grande fretta nel chiudere la trattativa
  • di venditori privati non italiani
Martedì, 11 febbraio 2014
In psicologia le macchie di Rorsharch sono utilizzate in un test che è uno strumento finalizzato all'indagine della personalità. Giovanni Albore, fotografo nato a Trani, oggi poco più che trentenne, ci offre attraverso 10 scatti una sua personale e brillante interpretazione.
Giovanni Albore collabora da tempo con Lost & Found. Potete trovare nella nostra sezione corsi, tutti i percorsi formativi da lui tenuti, sia base che avanzati, che vengono svolti presso di noi.
Sabato, 8 febbraio 2014
La fotografa francese si è divertita a ritratte il miglior amico dell'uomo durante la tolettatura. "Wet dogs", appunto cani bagnati, è il risultato di questo esperimento fotografico. Immagini che vi strapperanno un sorriso.

Se volete saperne di più, potete visitare il sito dell'autrice.
Giovedì, 6 febbraio 2014
Una selezione di scatti di auto più o meno importanti in diversi contesti, da freddi ambienti urbani a colorate interpretazioni nella natura, magari chissà potranno ispirarvi per qualche scatto con la vostra amata auto.

Fonte: 500px.com da qui per i più curiosi si possono vedere anche i dati di scatto
 
1 2 3