facebook facebook twitter twitter google plus google plus
Venerdì, 14 novembre 2014

Eric Marrian: La geometrica sensualità dei corpi

Eric Marrian nasce nel '59. Studia architettura, ma agli inizi del 2000 ritorna al suo primo amore, la fotografia, dopo una pausa di 15 anni. Conclusa una serie su Saint-Malo, famosa città fortezza della Bretagna, inizia a fotografare in studio. Nasce così nel 2005 "Carré Blanc", lavoro di notevole successo, vincitore del Festival europeo della fotografia di nudo di Arles. Il titolo del progetto deriva da un simbolo mostrato, sul finire degli anni '70, dalla televisione francese per avvisare che il programma poteva avere contenuti erotici. Ma l'autore vuole rimuovere ogni approccio erotico e  protagonista dell'opera è il candore poetico dei paesaggi corporei, attraverso una visione del nudo femminile grafica e asessuata. Con inquadrature che tralasciano l'insieme per il particolare e si concentrano su volumi e geometrie, crea con le curve dei corpi paesaggi marmorei trascinandoci in un gioco alla scoperta di architetture perfette che ci appartengono più di quanto possa sembrare a prima vista.