facebook facebook twitter twitter google plus google plus
Lunedì, 16 giugno 2014

Instagram 6: mini guida alle importanti novità introdotte nella nuova versione

Importanti novità sono state introdotte nell'ultima update dell'app per "post-produzione" fotografica mobile più diffusa e famosa di sempre. Instagram diventato famoso a livello globale per la sua essenzialità e per aver permesso veramente a chiunque di dare un tocco creativo agli scatti fatti con il proprio smartphone, diventa oggi più "adulto". Con l'ultimo aggiornamento non è solo possibile selezionare uno dei classici filtri preimpostati ai quali Instagram ci ha abituati, ma abbiamo a disposizione anche una serie di nuovi tools utili a personalizzare la nostra foto. La nuova versione potrà risultare meno immediata agli utenti fotograficamente meno esperti e proprio per questo motivo vi regaliamo di seguito una breve guida all'utilizzo delle nuove funzionalità, in modo che possiate sfruttarle con maggiore coscienza.

Partiamo dall'interfaccia generale. Come avrete notato una volta selezionata o scattata una nostra foto, questa è la schermata che vi apparirà. Come nella versione precedente di Instagram, troviamo in basso i filtri predefiniti, mentre in alto troveremo 3 nuove icone. la prima in alto a sinistra, quella con la bacchetta magica, identifica la schermata in cui ci troviamo nello specifico ora, quindi quella in cui abbiamo i nostri filtri predefiniti. 



La novità è che se clicchiamo due volte sul filtro prescelto, ora abbiamo la possibilità di scegliere, come da schermata che segue, quanto (in un range da 0 a 100) di questo filtro vogliamo applicare al nostro scatto. Funzionalità sicuramente gradita quando non vogliamo rendere il nostro filtro troppo invasivo.


La seconda icona, quella con il sole, indica la funzionalità LUX, che fondamentalmente rende più o meno brillanti e "definite" le nostre foto. In pratica rende più percepibili i dettagli e migliora il contrasto. Soprattutto nelle fotografie di paesaggio, rende le nostre foto più tridimensionali e accattivanti. Poco indicato per i ritratti. Al contrario se utilizziamo valori negativi di LUX, avremo una sorta di aspetto di "sbiadito" che potrebbe dare un look più vintage alla nostra foto.


L'icona a destra, la chiave inglese nella schermata principale, ci permette di accedere finalmente a tutte le nuove funzionalità che ora analizzeremo singolarmente.


MODIFICA


La prima, MODIFICA, ci permette, come nella versione precedente di Instagram, di raddrizzare e ridefinire il crop (taglio) della nostra fotografia, molto semplicemente spostando la foto nel quadro e scrollando la parte bassa dove vediamo la fascia tacchettata con i gradi di inclinazione. Tool utilissimo per rendere dritto l'orizzonte in una foto dopo lo scatto.

LUMINOSITA'


Come dice il nome stesso, LUMINOSITA', molto semplicemente ci permette di migliorare l'esposizione della nostra foto, quindi renderla più o meno luminosa spostando sempre il cursore in basso. Molto utile nei casi in cui per errata valutazione dell'esposizione da parte del nostro smartphone, ci troviamo scatti più scuri o chiari del previsto.

CONTRASTO


Con la funzionalità CONTRASTO, andremo ad aumentare o a diminuire la differenza tra le zone più luminose e le zone meno luminose nel fotogramma. Quindi se aumentiamo il contrasto, le zone in ombra sembreranno più scure e le zone chiare diventeranno ancora più chiare. Aumentare il contrasto di regalerà un apparente maggiore dettaglio e nitidezza, in caso contrario, diminuendolo, otterremo una foto più "piatta".

CALORE


Con la funzionalità CALORE possiamo, sempre utilizzando il solito cursore in basso, bilanciare la tonalità della nostra foto. Quindi renderla più fredda nel caso avessimo tonalità troppo calde, come ad esempio in foto serali in cui spesso è presente una netta dominante gialla causata dall'illuminazione artificiale. O al contrario, per rendere più calde foto con tonalità troppo fredde, come nel caso di foto tendenti all'azzurro. In ogni caso possiamo utilizzare questo strumento in maniera creativa, dando di proposito un aspetto più caldo o più freddo in base ai nostri gusti.

SATURAZIONE


Qui possiamo decidere quanto rendere i colori della nostra foto intensi o meno. In parole povere spostando il cursore a sinistra la foto tenderà al bianco e nero, fino ad arrivare al bianco e nero se utilizziamo il valore massimo, mentre se spostiamo il cursore a destra, i colori risulteranno più forti e brillanti. 

ALTE LUCI


Con il tool ALTE LUCI, possiamo lavorare di fino agendo solo sulle alte luci come dice appunto il nome stesso. Per chi è meno esperto, con il cursore si rendono più chiare, verso destra o più scure, a sinistra, le zone più illuminate e accese del nostro scatto. Per esempio, in una fotografia fatta in una giornata assolata, in cui alcune zone arrivano a essere così chiare da non distinguerne quasi più il dettaglio, tirando verso sinistra il nostro cursore, avremo la possibilità di renderle più scure e quindi leggibili.

OMBRE


Al contrario del tool ALTE LUCI, con OMBRE possiamo schiarire, spostandoci verso destra con il solito cursore, o scurire nel senso opposto, le zone più scure della nostra foto, così ad esempio abbiamo modo di schiarire le zone scure, nel caso queste son così tendenti al nero da non percepirne più la trama e il dettaglio o renderle più scure per aumentare il contrasto in generale.

VIGNETTATURA


Con VIGNETTATURA andremo ad aggiungere o meno, un alone più scuro verso i bordi del nostro scatto. Quindi con il cursore verso destra, la zona periferica più vicina al margine esterno della foto, risulterà più scura, viceversa con il cursore completamente a sinistra la vignettatura non sarà applicata.

EFFETTO MINIATURA


Conosciuto per molti come tilt-shift è l'effetto con il quale possiamo applicare una sfocatura artificiale alla nostra foto. La sfuocatura può essere radiale, quindi circolare, o lineare. Manualmente sul quadro del nostro scatto possiamo modificare la dimensione e l'area della sfumatura così da simulare l'effetto dello sfocato o del tipico effetto "miniatura". Questo tool simula in sostanza, spesso maldestramente, la ridotta profondità di campo. Il risultato è spessissimo innaturale. Utilizzatelo con oculatezza e parsimonia.

NITIDEZZA


Quest'ultimo strumento ci permette di dare un tocco di incisività e di maggiore nitidezza, come dallo stesso nome, ai nostri scatti. Abusarne magari potrà aumentare il rumore, quella fastidiosa grana presente soprattutto nelle foto scattate con pochissima luce. Un utilizzo avveduto ed equilibrato, regalerà una nitidezza che quasi non ci aspettiamo dal nostro cellulare. Usatelo in foto diurne.

Se saprete familiarizzare con questi nuovi strumenti, Instagram diventerà un compagno quasi inseparabile. Buon divertimento Instagrammers.